design

Creazina Tips | Woork Room 한국

Graphic Design Studio.
Se foste in Corea, 한국, ed aveste l'impellente bisogno di realizzare un libro, un magazine, uno stendardo od una bella grafica su carta igienica, vi suggeriamo a chi rivolgervi.
Lo studio di graphic design Woork Room, sito in (cercate di capire da voi quale sia l'indirizzo, quale il numero civico, quale il paese) 128 Changsung-dong Jongno-gru seoul Korea, 110-034.
Woork Room lega lo stile Coreano al Modernismo, passando per l'ispirazione data dagli Olandesi.
Nuvola risorse: 
on

Creazina Tips | Ziiro watches & apps

 

Svizzero??? No, ZIIIRO

 

 

 

 

 

 

 

 

ZIIIRO è un brand di orologi dall'approccio e dal design molto giovane. Con sede in Germania, il loro obbiettivo è di creare una gamma di prodotti che esplori un nuovo approccio con l'ora, indicandola non con le solite lancette, ma con studi di colore e forma alla ricerca di metodi alternativi.

 

Nuvola risorse: 
on

Creazina Tips | ROTGANZEN Party

PARTY IS ALWAYS IN PROGRESS. 

 

 

 

 

 

 

Party è un omaggio alla tenda rotta nel giardino del vicino; un rifugio, un luogo, una scultura, un’opera d’arte. Una serie di tende in acciaio, diverse per forma e colori con gambe parzialmente inclinate. Party è un’interpretazione personale che rappresenta l’ambivalenza che appare nei cortili olandesi: gioia e festa da un lato, superficialità e vuoto dall’altro.

Nuvola risorse: 
on

L'orto del vicino è sempre più verde

Intervista ad un grandioso designer italiano, Aldo Cibic.

Ecco le domande di Creazina per Aldo Cibic

Nuvola people : 
on
Audio: 

IED Factory: the second time

Gli studenti che hanno preso parte alla seconda edizione di IED Factory ci hanno raccontato di aver trascorso "una settimana da Dio": immersi a 360° nella creatività pura, coordinati da docenti e professionisti provenienti da tutto il mondo che li hanno condotti al di là dei confini dell'individualismo, permettendo loro di ideare/realizzare/post produrre progetti che avevano come tema di base CREATIVE COMMONS.

 

Una ricetta semplice per un risultato eccellente

Nuvola primo piano: 
on

Spoleto Design Workshop 2010

12 luglio – 17 luglio 2010

Nuvola primo piano: 
on

Giuseppe La Spada, la poesia del web

Artista digitale di fama mondiale, unico italiano ad aver vinto i webby awards, gli oscar di internet, fotografo, video artista, web designer, studente Ied annata 2001. Parliamo di Giuseppe La Spada, poliedrico giovane artista che è partito da giurisprudenza a Palermo ed è arrivato a suonare con Sakamoto al World Trade Center.

Nuvola people : 
on

Ied Factory, parte 2

Una rapida descrizione dei workshop che hanno impegnato i ragazzi durante le due settimane di sperimentazione di Ied Factory.

 

DISEGNARE L’ANONIMO. Il futuro degli spazi attraversati di corsa di Luca Scarlini: Approcci trasversali per rivalutare gli spazi domestici ostili. Assieme al poliedrico giornalista Luca Scarlini, i ragazzi hanno cercato una visione laterale sull'arredamento degli interni. In particolare una rielaborazione degli spazi spesso inutilizzati come soffitte, sottoscala e sgabuzzini. 

Nuvola primo piano: 
on

Ied Factory, parte 1

Una rapida descrizione dei Workshop che hanno impegnato i ragazzi durante le due settimane di sperimentazione di Ied Factory.

 

QUATTRO APOCALISSI: Linea, nota e superficie. Un percorso sinestetico verso la musica. La finalizzazione di un progetto musicale che parte da un percorso che investiga altri campi espressivi come la scrittura e la pittura.

ORIZZONTI FUTURI, di A. Di Corinto: Il web e la sua apertura. Nuovi strumenti e metodi creativi si liberano nelle maglie della rete. Un workshop che ha introdotto i ragazzi alla più grande rivoluzione dei nostri tempi, per comprenderne potenzialità artistiche e implicazioni socioculturali.

Nuvola primo piano: 
on

I am not an artist - an animated gif paranoia

Che dire delle gif animate? Democratiche, facili da fare, alla portata di tutti. Qualche volta una vera sfida per un designer, quando il confine tra il capolavoro e il trash è labile e delicato come un palloncino pieno d'aria (o la gif di un palloncino pieno d'aria che scoppia).

Nuvola risorse: 
on

Migayrou e il codice binario di un palazzo

Prende parola Frederic Migayrou, curatore di Architettura e Design del Centre Pompidou di Parigi, filosofo convertito all'architettura, critico d'arte, organizzatore di mostre e mecenate visionario. La pioggia e il freddo riempiono l'aula mezz'ora prima dell'inizio, sembrerebbero esserci molti esterni e l'età media è sensibilmente più alta di quella della scuola. Tradotto dal direttore Iacovoni (in grado di comprendere e tradurre i termini tecnici), inizia a parlare del futuro dell'architettura prendendo spunto da una esposizione curata a Parigi nel 2003, dal nome "Architetture non standard". Evento che raccoglieva installazioni e progetti ai confini della ricerca sullo spazio e la forma.

Nuvola eventi: 
on

Ied Factory, stati alterati di apprendimento

Per due settimane allo Ied si è interrotta la normale didattica dei corsi triennali, al suo posto Ied Factory, un ciclo di workshop, eventi e talking incentrati sul tema del futuro. Il futuro è stato analizzato sotto trentuno differenti aspetti, con trentuno professori, professionisti ed esperti che hanno tenuto lezioni, conferenze, suonato, cucinato, fatto yoga e seguito i ragazzi nella realizzazione di diversi progetti finali, presentati pubblicamente alla chiusura dei workshop.

Nuvola eventi: 
on

5 piccole idee per migliorare la città

Con il progetto "Servizio al pubblico" di Domitilla Dardi rimettiamo i piedi per terra, abbandoniamo l'Italia fantascientifica e da "Cinacittà" torniamo a Roma. Un gruppo di giovani designer, coordinati da Domitilla e Patrizia Di Costanzo, hanno realizzato cinque oggetti destinati alla collettività e al miglioramento dello spazio pubblico. L'esperimento vuole indirizzare il futuro design verso oggetti semplici che, attraverso soluzioni non convenzionali, cerchino di migliorare la vivibiltà degli spazi preesistenti, integrandosi in essi, stimolando una convivenza solidale e rilassata tra i cittadini.

Nuvola eventi: 
on

Due giorni nel futuro, Pubblicamente

Un freddo inusuale per le medie romane fa da contesto alla prima edizione di Pubblicamente, evento che si svolge lungo l'arco di due giornate, un grande contenitore al cui interno si distribuiscono conferenze, reading, installazioni, parentesi performate e visioni dal futuro. Il tema che accompagna la scuola per tutto l'anno è appunto il futuro, e Pubblicamente 2009 è a tutti gli effetti un concentrato di TalkinIed dove, esperti e maestri delle più diverse discipline snocciolano le loro previsioni del tempo, per capire dove sono adesso la moda, il design, le arti visive, la comunicazione e per capire dove andranno.

Nuvola eventi: 
on
Condividi contenuti