street art

Perdersi per la città | street art torinese 3. Part

3. Musei a cielo aperto.
 
Bunker, Via Paganini
 
La terza tappa riprende dov'è finita la seconda, i membri dall'associazione Urbe – Rigenerazione Urbana, chiuso il WTC non si sono persi d'animo.
Nuvola risorse: 
on

Perdersi per la città | street art torinese 2. Part

2. Amarcord.
 
La seconda tappa del piccolo viaggio urbano alla scoperta della street art torinese la cominciamo con un'indicazione molto pratica, una guida virtuale al nostro museo all'aria aperta.
Nuvola risorse: 
on

Perdersi per la città | street art torinese 1. Part

1. In ordine sparso
 
Il turista del futuro forse visiterà musei a cielo aperto, girerà per le città munito di cartina e di audio-guida per ammirare le opere di street art così come oggi va nei musei a vedere i quadri di Picasso o Bacon. Utopia? Chissà...
Nuvola risorse: 
on

Agostino Iacurci | Small wheel big wheel

Durante il tragitto Roma Tiburtina-Roma Trastevere che facevo per andare in Croce Rossa a fare servizio ero solita guardare sempre lo stesso muro di via del Porto Fluviale. Che fossi dentro una macchina, un treno o con la cosiddetta motorella, quando arrivavo in zona ostiense il mio radar si attivava perché stavo per vedere il mio murales preferito. Colori piatti e brillanti, un personaggio che nuota e intorno, mani che affiorano dall’acqua.
Nuvola eventi: 
on

Daniele Tozzi aka Pepsy | Calligrammi

Quando conobbi Daniele Tozzi, un paio di anni fa,  era solo all’inizio della sua nuova sfida artistica. Oggi si è affermato come una delle più interessanti novità della scena e a breve presenterà i sui lavori alla Galleria Varsi. L’ho incontrato nel caldo ambiente di Rosti al Pigneto e mi ha raccontato la sua storia.
Nuvola primo piano: 
on

Mostri a colori | passeggiata nella street art romana

Tra Garbatella e Ostiense alla scoperta di un’esposizione a cielo aperto, in un sentiero artistico che ridisegna il panorama urbano di Roma Sud.
 
 
Evoluzione del graffito, da forma (incomprensibile) di protesta a strumento per portare l’arte alla gente, la street art veicola un messaggio che è costruzione di un mondo di idee indipendenti, nate dall' attrazione e selezione dal caos.
Nuvola risorse: 
on

Hitnes | Lo storno e la mosca invisibile

La galleria 999contemporary, un artista visionario e dieci incisioni: Hitnes “Lo storno e la mosca invisibile”, viaggio nelle psicosi del mondo animale e vegetale.
 
 
Nato come artista di protesta nello spazio urbano, Hitnes unisce la sperimentazione di nuove tecniche con l'interesse per l'etologia, facendo dei comportamenti animali il nucleo della sua ricerca.
Nuvola eventi: 
on

Alice Pasquini | Take Me Anywhere

Chi è Alice Pasquini? In realtà è difficile non conoscerla, ed anche noi ve ne avevamo già parlato qualche tempo fa dedicandole un'intervista. Magari il nome potrà suonarvi poco familiare ma sicuramente vedendo le sue opere, sparse ormai in tantissime città del mondo non potrete non dire ' Questo è di Alicè !', lo pseudonimo con il quale si firma. Alice Pasquini è entrata a tutti gli effetti nella tribuna d'onore degli street artist più amati e riconosciuti a livello internazionale, ed anche dei più bravi, diciamolo.
Nuvola eventi: 
on

Il Piano | La Tour Paris 13

Qual è il sogno di ogni bambino? Oltre ad avere dei superpoteri e passsare una giornata a Disneyland, sicuramente nella lista dei desideri c'è quello di avere una stanzetta che lo rappresenti appieno, un piccolo forte in cui vivere, crescere e sognare. Qual era  Il mio desiderio? Disegnare e dipingere su tutte le pareti. Ovviamente desiderio non esaudito dai miei genitori, restando in una stanza che oggi potremmo definire "minimal chic".
 
@Agostino Iacurci
 
Nuvola risorse: 
on

Il secondo congresso dei disegnatori | Freedom art

L’arte è straordinaria perché è in grado di catturare l’intimità, plasmare le caratteristiche di un essere umano per realizzarne qualcosa di irripetibile; proprio per questo ho sempre amato analizzare la figura umana, la complessità del corpo femminile e delle mani.Tutto è partito da un foglio bianco: dicono che sia l’atto del disegnare la prima identificazione che facciamo di noi stessi da bambini, per cercare la nostra identità in un gesto semplice che realizza il nostro grado di conoscenza e crescita.
Nuvola eventi: 
on

Marco Rea | Spray

Iniziamo con le presentazioni..non ufficiali ovviamente. Il protagonista di questa interview "a volte è soddisfatto di ciò che fa alte no, a volte dipinge con la sinistra altre no, a volte è felice altre no, a volte ha voglia di parlare altre no". Ma stavolta ha parlato (anzi scritto) Marco Rea.
Arriva dalle strade romane ma non si considera uno street artist. La sua arte ha come base la pubblicità, ma che non segue.
Nuvola people : 
on

JA! | JazzArt Festival 2013

 
Il dialetto napoletano è un linguaggio che spesso ha la capacità di nascondere più significati in una singola espressione verbale. A volte anche una semplice sillaba, dal suono secco e deciso, può indicare un concetto chiaro e definito. "JA!", per l'appunto.
Nuvola eventi: 
on

Ilaria Magliocchetti Lombi | La musica in un click

  • Prime battute veloci per conoscerti meglio : autodidatta o scuole professionali?  Pellicola o digitale? Eventualmente, Nikon o Canon? Bianco/Nero o Colori? Realismo puro o post-produzione? Carpe Diem o l'attimo va aspettato?
    Ho iniziato come autodidatta e quando ho capito di voler dedicare energie e tempo seriamente alla fotografia ho seguito anche un corso.
    Prima scattavo in pellicola e poi sono passata a scattare in digitale nel momento di formazione e apprendimento “scolastico” diciamo.
    Nuvola people : 
    on

Graffiti ZERO | Writing capitolino

 
Graffiti Zero è una mostra che ha ospitato i principali esponenti del writing  Capitolino nei locali di Garage Zero. Comincio a capirne il nome percorrendo in penombra la lunga discesa che fa da ingresso e, mentre un tipo fa un bombing rapido, sbuco in uno stanzone sotterraneo. C’è molta gente e tanti artisti, i muri sono ricoperti di fotografie, skateboard, spray, markers e fanzine. Tutto racconta episodi, emozioni ed evoluzione di stili. I dj passano il giusto hip hop.
Nuvola eventi: 
on

CLET | impressione d’arte urbana

La costante degli ultimi mesi della mia vita è la fretta. Non so perché ma sono sempre di corsa. Continuamente dietro a qualche autobus che arriva troppo presto mentre qualche sadico automobilista mi lascia nel dubbio della sua frenata che, puntualmente, arriverà, troppo tardi. L’aria mi riempie i polmoni, la fronte s’imperla di goccioline di sudore e le gote si colorano di rosa: vivo una Firenze di sfuggita. Però c’è una regola fissa nella distrazione che mi accompagna, e cioè che quando mi riposo dall’affanno, il mio sguardo si posa sempre su cose interessanti.
Nuvola people : 
on

200lire | Da cabine telefoniche a pezzi d'arte

Era il 1978 e Debby Harry, leader dei Blondie, cantava Hanging on the telephone. Una situazione  familiare quella di restare appesi alla cornetta del telefono, almeno per chi sa di cosa sto parlando. Infatti, con grande dispiacere, ci tocca dirvi che le cabine telefoniche sono ormai “esseri” in via d’estinzione. Dovevamo saperlo: da quando il boom dei  cellulari ne ha praticamente dimezzato l’uso. Dovevamo sospettarlo: da quando i bambini hanno smesso di collezionare schede telefoniche e si sono concentrati sulle figurine di Naruto. Dovevamo aspettarcelo: da quando da vettori di comunicazione sono diventati passatempi per vandali annoiati.
Nuvola risorse: 
on

Outdoor | Urban Art Festival

Torna a Roma, per la terza volta, “Outdoor”, il festival internazionale dedicato alla street art che anni fa lasciò a bocca aperta non solo gli appassionati del settore, ma anche gli abitanti del quartiere Garbatella – over50 soprattutto -, strabiliati dall’abilità con cui gli street artists riuscirono ad impadronirsi delle facciate dei loro palazzi.
Nuvola eventi: 
on

1.0 SBAGLIATO SOLO SHOW | 999Contemporary

Vi è mai capitato passeggiando per Roma di incappare in una enigmatica finestra socchiusa dalle persiane rosse, che fa bella mostra di sè su di un’anonimo  palazzo del Lungo Tevere? Oppure di notare alla fine di Rampa delle Quercie una porticina azzurra, che fa tanto Grecia, e che non avevate mai notato prima? Non siete particolarmente sbadati ad non esservi mai accorti di finestre e porte piuttosto inusuali in giro per Roma, è che per la città gira SBAGLIATO! Non si sa chi si celi dietro lo pseudonimo, di certo questo street artist sta lavorando intensamente per lasciare il suo segno nella città.
Nuvola eventi: 
on

STATIC | P.A.R.O.S.H Galerie

Dal 23 giugno al 22 luglio, la galleria P.A.R.O.S.H di Milano ospita la prima mostra personale in Italia del duo britannico STATIC. Craig Evans e Thomas Dale Jackson, dopo essersi conosciuti alla scuola d'arte, hanno iniziato a condividere idee e ispirazioni e nel 2006 cominciano a lavorare insieme fondando il collettivo STATIC. Il loro lavoro combina elementi di street art e arte, fondendo uno stile di grafica pulita con gli stencil, spray, pennelli, serigrafia e pittura, per creare pezzi unici che sono presentati per le strade di Londra, nonché in un certo numero di galleria e spazi internazionali.
Nuvola eventi: 
on

NAIS | L’Arte messa al muro

Wow Spazio Fumetto di Milano vuole aprirsi a diverse forme d’arte e lo fa ospitando una fantastica performance di Nais. L’artista milanese dal 24 al 31 maggio ha realizzato un murales dal titolo “Madre Natura” sulla terrazza di Wow spazio fumetto. La performance fa parte del progetto “Very Nais” curato da Elisabetta Parenti, che nasce dalla volontà di dare conto del percorso artistico di Nais in cui elementi fantastici e fiabeschi si fondono con lo stile street art.
Nuvola people : 
on
Condividi contenuti