Abstracta Cinema 2011| Reportage Illustrato

on
0

Abstracta Cinema 2011| Reportage Illustrato

Abstracta Film Festival, il Festival del Cinema Astratto, fonda le sue origini nel lontano 1951 a Liegi in Belgio. Parteciparono numerosi artisti delle file dadaiste e surrealiste, fra cui Duchamp, Leger, Veronesi, Ernst e molti altri. Dal 2006 viene presentato a Roma e, dopo il tour in altre città come New York, Bangkok, Vienna e Il Cairo, è ritornato nella Capitale lo scorso 14 settembre.
Per tre giorni, nella storica location della Casa Del Cinema le opere filmiche in concorso hanno offerto un' interessante alternativa al cinema tradizionale, poiché eludono il contatto con la realtà empirica delle cose, ed offrono allo spettatore la possibilità di dare un'interpretazione soggettiva della proiezione. Noi spettatori siamo stati protagonisti attivi dei cortometraggi presentati in concorso da 100 film makers internazionali, giudicati da una commissione zeppa di professionisti pratici e teorici del settore. Dopo una prima serata traboccante dei film in concorso, ci si stupisce con la seconda, dedicata al meglio del cinema d’animazione italiano dove fra gli autori in gara si annoverano nomi importanti come Toccafondo e Blu. Durante l’ultima serata, dopo i fuori concorso, il pubblico può permettersi di acclamare la vincitrice di questa VI edizione: Viviane Vagh, film maker franco australiana con la sua opera Coming Out, un viaggio ad occhi chiusi nel delicato processo della metamorfosi.
Difficile destarsi da questo sogno-cortometraggio, ma si è riusciti a percepire i nomi degli altri premiati: Marcin Wojciechowski con il suo Interferences, Max Hattler con Aanaatt e Neil Needleman con Slow Fall.
Giovani, novelli e talentuosi film makers, siete avvisati: la prossima edizione è già molto chiacchierata, datevi da fare, perderla sarebbe un peccato.
 
 
 
 
 
 
 
Date un occhiata al corto vincitore per un assaggio di cosa vi siete persi. Lo trovate qui.
 
 
Writer /// Sharon Falco
Illustration /// Giulia Tomai e Ilaria Palleschi
Il tuo voto: Nessuno Media: 5 (3 voti)