Elio Fiorucci | Fioruccimania

on
0

Elio Fiorucci | Fioruccimania

Il 7 Febbraio noi di Creazina siamo stati alla presentazione della mostra che vede come protagonista lo stilista che ha creato la Fioruccimania, Elio Fiorucci.Il punto vendita de “La Gardenia” di Via Nazionale a Roma è il luogo che accoglie i 33 pannelli fotografici che ripercorrono la storia dello stilista Milanese. Elio Fiorucci nasce come commerciante e tale rimane, non gli piacciono i panni dello stilista. Sin da giovanissimo cerca di tenere le antenne ritte in cerca delle novità più fresche e delle nuove tendenze, e così fu, dopo un viaggio a Londra nel 1965 rimane affascinato dal negozio Biba e capisce che la moda parte dal basso, dalla strada, e che influenzando il popolo della strada si creano tendenze, quindi moda. Moda non da passerella, ma veloce ed effimera, moda che smuove le masse e aumenta le vendite. Frequenta luoghi creativi come la Factory di Andy Wharol e personaggi importanti di quegli anni. Ma partiamo dagli inizi: un paio di galosce di plastica colorata, da lì nasce il suo successo, in un contesto sociale dove si cercava ribellione e contestazione sociale, Fiorucci lancia il suo negozio: un luogo dove trovare qualsiasi cosa ma con stile e provocazione, a prezzo basso. Tutto questo nella sua Milano, in corso Vittorio Emanuele esattamente, centro di negozi di eleganza borghese, non di certo street. Una vera e propria rivoluzione a ciel sereno, il successo? Fortissimo. Solo due anni dopo già si parlava di Fioruccimania, mania che dilaga e arriva anche al di fuori dell’Italia. La moda Fiorucci è da sempre stata rivolta ai giovani, proponendo abbigliamento e accessori di tendenza e provocatori, una moda quindi divertente e colorata. I jeans e le stampe con gli angeli o le pin up diventarono emblemi del marchio, e anche il negozio diventò un vero e proprio punto di riferimento per una nuova generazione di consumatori. “Fiorucci ha avuto un’enorme influenza sulla moda contemporanea. Penso che sia stato il primo stilista a produrre qualcosa di divertente per i giovani..” così definisce la Fioruccimania il celebre stilista francese Jean Paul Gaultier. Nonostante il declino dagli anni ’80 in poi il brand Fiorucci non cessa di esistere, anzi, viene esaltato da una mostra interessante come questa, presente fino all’8 Marzo. Per tutti quelli che passano per Roma è tappa consigliata!
 
 
Writer / Photographer /// Bianca Bursi
Il tuo voto: Nessuno Media: 4.8 (4 voti)