Hitnes | Lo storno e la mosca invisibile

on
0

Hitnes | Lo storno e la mosca invisibile

La galleria 999contemporary, un artista visionario e dieci incisioni: Hitnes “Lo storno e la mosca invisibile”, viaggio nelle psicosi del mondo animale e vegetale.
 
 
Nato come artista di protesta nello spazio urbano, Hitnes unisce la sperimentazione di nuove tecniche con l'interesse per l'etologia, facendo dei comportamenti animali il nucleo della sua ricerca. La sua è una graffiti art, la cui metamorfosi è passata dal writing all’illustrazione naturalistica. Per le sue opere usa singole matrici, disegnando con una piuma, così da liberare la superficie delle opere dai micro detriti.
 
 
Nella mostra “Lo Storno e la Mosca Invisibile” Hitnes si rifà all’esperimento dell’etologo Uexküll, che studiò il comportamento di uno storno che, rinchiuso in una scatola, si fece cacciatore di una mosca immaginaria. Giocando sul binomio “cacciatore- cacciato”, dieci incisioni illustrano psicosi del mondo animale e vegetale: dalla psicosi dei girini a quella delle rane, dall’apprensione del serpente alle psicosi delle piante (dal cavolo, al cedro, alla ninfea, ai rami) passando per l’apprensione dei pescecani, del cigno e a quella delle fiamme o dell’artista. In mostra acrilici su carta abbinati ad acqueforti e puntasecca o su rame, incisioni su rame e linoleografie.
 
 
Hitnes propone un confronto tra l’ambiente animale e quello umano, usando la rappresentazione della natura per esorcizzare le paure e trarre ispirazione da un mondo, quello animale, spesso meno violento di quello umano. Una mostra che fa riflettere sulle proprie paure, sul concetto di cacciatore e di nemico, sul mondo animale e sulla sua (mancata) superiorità rispetto a quello umano.
 
 
Galleria 999contemporary di testaccio
fino al 19 gennaio dal lunedì al sabato (3pm-8pm )
via Alessandro Volta 48, Testaccio, Roma
 
 
Writer /// Natalia Pazzaglia
Graphic Designer /// Francesco Onorati
Photographer /// Mel
 
Photo Editor /// Giulia Venanzi
 
 
Nessun voto finora