Latin Lovers | Disegno grafico dal Sud America

on
0

Latin Lovers | Disegno grafico dal Sud America

Recarsi all'inaugurazione di una mostra e scoprire un luogo incantato dove la cultura visiva contemporanea si lega indissolubilmente con la bellezza del paesaggio siciliano.
 
Latin Lovers è l'esposizione di graphic design, patrocinata dall'Aiap, che ha permesso ai designer più a Sud d'Europa di ammirare, dal 27 al 31 luglio, l'arte dei colleghi a Sud dell'America, all'Accademia di Belle Arti Abadir.
 
La sede dell'Accademia è un bellissimo caseggiato nobiliare di fine '700, a Sant'Agata Li Battiati in provincia di Catania, arroccato su uno sperone roccioso dal quale la vista mozzafiato domina la campagna circostante fino al mare. Dalla sommità di questo capolavoro rurale di architettura isolana, all'interno di sale dai soffitti preziosamente decorati da affreschi, è stata presentata la mostra, mentre nel cortile esterno, dove risuovana la Breakbeat e la Dubstep che il curatore Andrés Fredes si è divertito a mixare, è stata servita della portentosa sangria per deliziare i visitatori.
 
 
Tutto per rimanere fedeli allo spirito della Latin Lovers, la vetrina internazionale per la valorizzazione della comunità creativa cilena, un festival itinerante che dal 2011 promuove l'identità visiva sudamericana in tutta l'Europa. D'altronde, il cileno di nascita ma europeo di adozione Andrés Fredes, designer e curatore di mostre di successo internazionale come la Sofia Design Week, è un mago nello studio e nella promozione degli elementi visivi essenziali di una nazione.
 
All'esposizione catanese, ridotta rispetto alle altre tappe europee ma altrettanto significativa, sono state esposte le opere di Cubotoy, Comunas Unidas, Latinotype Partners, Agencia Felicidad.
 
Cubotoy aka Angello García Bassi, è un graphic designer che trasforma il disegno bidimensionale in tridimensionale, progettando e realizzando giocattoli di carta. È possibile ammirare i suoi paper toys, pubblicati anche da Gestalten e Index books, sul sito.
 
Comunas Unidas è uno studio di design, o - come si definirebbero loro - una familia. Con sede a Santiago a cui, come recita un loro poster, interessa il «valor agregado o la innovaciòn»; nei lavori di questi pop art director, attenti ad icone popolari e artistiche come Michael Jackson, emerge l'amore per il disegno e la passione professionale.
 
 
Latinotype Partners ovvero Daniel Hernàndez, Miguel Hernàndez e Luciano Vergara è una  fonderia digitale di caratteri tipografici fondata nel 2007, che progetta lettering, "remixando" influenze legate ad una identità sudamericana, per la contemporanea design industry.
 
Agencia Felicidad, uno studio di progettazione grafica e di comunicazione strategica fedele ad un proprio ideale di design: i loro progetti editoriali ed aziendali, hanno una forte valenza sociale e culturale. Emblematico, il loro lavoro svolto per realizzare la visual identity del Liguria, uno storico ristorante a Santiago del Cile, divenuto negli anni un vero e proprio monumento nazionale. L'ispirazione parte dalle incisioni ritraenti scene e figure del folklore locale, della «Lira Popular» fascicoli di  poesia popolare in voga nel XIX e XX secolo in Cile, salvati dal dimenticatoio grazie al restyling dei creativi di Agencia Felicidad. Il Liguria ha potuto arricchire lo stile estetico del locale con il corredo iconografico popolare, divenendo così un piccolo museo di enogastronomia e Storia dell'Arte cilena.
 
 
E proprio dall'esposizione di questa case history di visual identity,  Andrés Fredes ha preso ispirazione per rivolgere un invito ai comunicatori siciliani, quello di cercare dei tratti distintivi, tipicamente regionali, in mezzo alla gran quantità di cattiva comunicazione pubblicitaria, fintamente moderna, che affolla le strade dell'Isola per rafforzare il valore e l'identità dei messaggi di marca.
 
Ai designer di domani, il Maestro ha rivolto il monito di ubbidire sempre e solo alla propria ispirazione e alle proprie competenze senza arrendersi mai ai dettami imposti dai clienti, fossero anche delle multinazionali, proprio come fanno i graphic designer cileni che, pur lavorando per delle grosse aziende internazionali, non rinunciano, come dimostra la mostra Latin Lovers, ai valori in cui credono, manifestando in ogni loro creazione la propria visione del Mondo dichiaratamente No Global.
 
Writer /// Guglielmo Paradiso
Graphic Designer /// Gerardo Lisanti
Photographer /// Marina Manuele
 
Il tuo voto: Nessuno Media: 5 (1 vote)