Marsiglia | Capitale Europea della Cultura

on
0

Marsiglia | Capitale Europea della Cultura

Quando mi capita di dire, durante una conversazione, che abito a Marsiglia, le persone, generalmente, reagiscono in tre modi: i più scarsi in geografia mi rispondono "Ah che bello, e come si sta in Spagna?" (confondendola, forse, con l'andalusa Siviglia); i più maligni fanno un sorrisetto comprensivo e assumono la tipica e odiosa espressione ho-capito-tutto-di-te (presumo, per il famoso traffico di droghe provenienti dal Marocco); e solo in pochissime ricollegano il nome di questa città con i numerosi avvenimenti artistico-letterari dei quali Marsiglia è stata testimone: l'ambientazione del Conte di Montecristo di Alexander Dumas, la nascita e lo sviluppo dell'impressionismo nel quartiere Estaque, la costruzione della Cité Radieuseprimo edificio esempio delle moderniste e rivoluzionarie Unité d'Habitation di Le Corbusier... Ma nel 2013 la splendida città capoluogo della Provenza tornerà finalmente a far parlare di sé e della sua arte: infatti, insieme a Košice, in Slovacchia, è stata nominata Capitale Europea della Cultura. L'apertura di questo grandioso evento, il 12 e il 13 gennaio, è stato accompagnato da decine di eventi gratuiti, inaugurazioni di mostre, concerti, fuochi d'artificio e giochi d'acqua nel Vecchio Porto, ai quali i marsigliesi hanno prontamente risposto riversandosi per due giorni in centinaia di migliaia nelle strette stradine del centro, chiuse per l'occasione al traffico, dimostrando di essere un popolo che, nonostante tutte le crisi possibili e immaginabili, vuole ancora interessarsi all'arte e alla cultura. 
 
 
Nel programma per questo anno ci sono più di 400 eventialcuni di importanza internazionale, sparsi tra Marsiglia,Aix-en-Provence, Arles, Cassis e tanti altri piccoli paesini della provincia marsigliese. Nonostante le numerose protesteda parte di alcuni cittadini, che accusano le autorità di aver dedicato fin troppe attenzioni a questo evento, trascurando totalmente il resto e coprendo con un velo di finta decenza le numerose problematiche della città, la nomina a Capitale della Cultura Europea potrebbe rivelarsi una carta vincente per Marsiglia, grazie ad un massiccio afflusso di turisti. Per l'occasione la città ha già visto una restaurazione totale delle vie e di alcuni edifici del centro storico, il rinnovamento della maggior parte delle infrastrutture e l'apertura di ben due nuovi musei: il Museo delle Civiltà dell’Europa e del Mediterraneo (MuCEM) e il Centro Regionale del Mediterraneo (Mediterranean Regional Centre). E voi, avete già pensato quando visitarla?
 
 
Writer /// Elena De Luca 
Il tuo voto: Nessuno Media: 5 (2 voti)