Roma Fringe Festival 2012 | Teatro Off

on
0

Roma Fringe Festival 2012 | Teatro Off

Ci sono cose per cui si è troppo giovani. Come prendersi il lusso di pagare 30 euro per accomodarsi sulla poltroncina rossa di un grande teatro. Ci sono cose per cui si è troppo intelligenti. Come sforzarsi di applaudire ad un attore famoso solo perché guardarlo recitare ti è costato 30 euro. Se per uno di questi due motivi siete abituati a stare alla larga dai teatri istituzionali, quelli con le poltrone comode, a meno che non siano stati occupati da gente altrettanto giovane e intelligente, ecco il festival che fa per voi: il Roma Fringe Festival 2012. Dal 23 giugno al 15 luglio a Villa Mercede vi aspettano 54 spettacoli proposti da compagnie e autori indipendenti a soli 5 euro l’uno. Il che significa che, a prezzi istituzionali, avrete 6 possibilità per azzeccare quello giusto. E visto che si tratta di teatro off, ovvero fuori dai circuiti main stream, potrete sentirvi liberi di non applaudire senza il timore di compiere un sacrilegio contro “l’arte teatrale”. E se al contrario avrete voglia di gridare “bravi”, beh fatelo pure senza preoccuparvi di dovervi scontrare con i giudizi della critica. I miei sei spettacoli? Venerdì dei romani Demox, per capire cosa spinge un giovane italiano a partire per la Palestina di venerdì sera, rinunciando al solito aperitivo; La puttana di Harlem e la messa in scena della milanese Strada provinciale 40. Per poi fermarmi con la compagnia casertana Eternit al Binario 2. in cui Sotto la panca la capra crepa. Non prima però di aver assistito allo spettacolo Edipo a Disneyland ed aver aiutato Creonte a convincere Edipo che non può mettere in crisi Freud e la psicoanalisi dimostrando che non esiste il complesso edipico, perché senza la psicoanalisi “tutti saremmo di nuovo responsabili delle nostre azioni”. E a quel punto, una volta liberatami di Edipo (o di Freud?), andrei a vedere lo spettacolo Senza Titolo della compagnia I Bugiardini. Che ne dite oltre a fringe questo festival non è young & smart enough per meritare la vostra attenzione!?
 
 
 
 
 
Guest Writer /// Antonella Scarfò
Il tuo voto: Nessuno Media: 5 (1 vote)