Villa Aperta 2012 | Pop+Electro+Rock

on
0

Villa Aperta 2012 | Pop+Electro+Rock

Avete presente quel fischio che vi resta in testa una volta tornati a casa da un concerto? Quel suono, ormai ridotto ad un rumore stridulo, che balza nel vostro cranio e sembra non voler andare via. Un promemoria, piccolo prezzo da pagare per una serata che non ha prezzo. Cosa ha provocato il mio? La terza edizione di Villa Aperta, festival di musica che ha portato i suoni più contemporanei e innovativi nella Capitale. Pop, electro e rock si fanno strada nelle stanze di Villa Medici, residenza dell'Accademia di Francia a Roma, fino ad invadere il magico giardino, palcoscenico perfetto per artisti e band che si alterneranno durante le tre serate del festival. Insomma un contenitore di tutto rispetto(con tanto di terrazza dal Pincio che si affaccia sulla Capitale), ma anche gli ingredienti sono di prima scelta. Ad aprire l'evento, il 31 maggio, è toccato al duo newyorkese synthpop Chairlift. Nato nel 2005, il gruppo è composto da Patrick Wimberly (batteria, basso e tastiera) e da Caroline Polachek (cantautrice, voce e sintetizzatore). Proprio quest'ultima, musa carismatica, ha avvolto il pubblico con la sua voce, dai pezzi più conosciuti del loro primo album "Does you inspire you"(2008) come "Bruises", ai nuovi da "Something"(2012). Un mix tra sperimentazione e musica degli anni '80, questo gruppo è ormai un punto di riferimento della scena electro-pop contemporanea. Da tenere d'occhio! A chiudere la prima serata un artista made in Algeria, rocker senza paura, un camaleonte che nel corso della sua cariera è riuscito continuamente a reinventarsi: sul palco vestito completamente di nero e con una sigaretta in mano, Mr. Rachio Taha. Un'immersione nella musica raï, techno, chaabi e rock'n'roll. Inoltre è stato affiancato da due guest d'eccezione, Rodolphe Burger e Mick Jones membro fondatore e chitarrista di The Clash. Vi siete persi tutto questo? Non disperate! Ancora due giorni di musica: Il 1 giugno il rock moderno e ibrido del francese Michel Cloup incontrerà il compositore italiano Teho Teardo, e cigliegina sulla torta la band londinese Wire. La serata finale del 2 giugno ha un gusto del tutto francese: Romain Turzi, Krazy Baldhead, Kavinsky e SebastiAn. Questo è il modo giusto per dare il via alla vostra estate romana 2012. Infine piccolo consiglio ai signori e signorine, mettere delle scarpe comode(pur sempre fighe) perchè resterete inchiodati lì e non vorrete più andare via.
 
 
 
 
 
Writer /// Nicodemo Callà
Il tuo voto: Nessuno Media: 5 (2 voti)