Who Is On Next | Palazzo Morando

on
0

Who Is On Next | Palazzo Morando

Linfa vitale! Queste due parole sono state le più usate per definire l’evento che sto per presentarvi. Come tutti sapete a Milano si sta svolgendo la settimana della moda, dove i pilastri si sfidano/sfilano a colpi di capi e tendenze. Ma fuori dai circuiti big, una nuova generazione di designer si “mostra” alle autorità della moda e a tutti gli appassionati. Un contenitore molto speciale, Palazzo Morando, fa da vetrina a capi e accessori che lo scorso luglio abbiamo visto sfilare sulle passerelle dell’Alta moda romana. Sto parlando del concorso Who Is On Next, ideato e organizzato da Altaroma in collaborazione con Vogue Italia, ormai vero e proprio talent scout di giovani creativi. Non potevano mancare Marco Giuliano e Nicolò Bologna, con il brand Marcobologna, che con i loro abiti leggeri dall’impronta pop si sono aggiudicati il primo posto dell’ottava edizione. Diamanti brillanti, fenicotteri rosa, pistole dorate e sonde multicolor che si intrecciano sulla superficie della collezione: il loro punto di forza? Le stampe originali e divertenti. Sceglie un total white invece Mario Chiarella, per la sua collezione futuristica ma allo stesso tempo semplice ed innocente. Particolari i dettagli origami che vanno a completare i capi in tessuti bio, neoprene e organze iridescenti: una nuova interpretazione di Couture. I lavori della vincitrice del premio speciale yoox.com, Suzanne Susceptible by Cha Soo Jung, e ancora Alessia Xoccato, Barbara Casasola, San Andres by Andres Caballero e Koonhor by Koon Lim e Catrine The. Per la sezione accessori molto ironiche e seducenti le borse di Benedetta Bruzziches, a forma di libro/quaderno con grandi occhi sul davanti, insomma “amore a prima vista”. E ancora il vincitore di questa categoria Giancarlo Petriglia, Zanchetti by Giacomo Zanchetti, e le scarpe di Charline De Luca by Carlotta De Luca e Conspiracy by Gianluca Tamburini. Pensate sia finita qui? Non ancora! Grazie al canale Vogue Talent infatti, con la collaborazione di Fidenza Village Chic Outlet Shopping, nuovi creativi hanno portato i loro lavori da ogni parte del mondo: da Ely.B. Eleonora Bruno ai tre duo 10A (Daria Dazzan e Matteo Cibic), Comeforbreakfast (Francesco Alagna e Antonio Romani) e LedaOtto (Simona Cassai e Marta Saletti). Gilbert Halaby, libanese di origine ma romano d'adozione, si presenta con il brand Halaby. Colpiscono le sue pochette, che richiamano l’arma usata dalla giapponesina Gogo, personaggio partorito dalla mente di Quentin Tarantino per Kill Bill vol. 1. Unica, street vice e con un tocco divertente: dalla Danimarca Anne Sofie Madsen. Non solo fashion designer ma anche illustratrice, infatti realizza a mano le stampe che poi verranno impresse sui capi. Da Pechino arriva lo stile di Zaishi Wang con il brand Vega Zaishi Wang. Il filo conduttore della collezione s/s 2013 è l'universo, ritratti di nebulose proposte nelle stampe in bianco e nero: un mix di tecnologia, sperimentazione, geometria e attenzione per i dettagli. E ancora l'australiano Dion Lee, il canadese Thomas Tait, la nigeriana Lisa Folawiyo con il suo brand Jewel by Lisa e la keniota Adèle Dejak. Passione, innovazione, rispetto ambientale e un ritorno all’artigianato: le parole chiave che vanno a formare questo microcosmo creativo. Ecco alcuni scatti dell’evento, catturati dall’occhio/obiettivo della nostra fotografa Lisa Boccaccio
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Writer /// Nicodemo Callà
Photographer /// Lisa Boccaccio
Il tuo voto: Nessuno Media: 5 (1 vote)