Gunther von Hagens | l'arte di morire

on
1

Gunther von Hagens | l'arte di morire

Il Dottor Morte - Una volta i morti veniamo o seppelliti o cremati, e se ci fosse un’alternativa che continuerebbe a farci “vivere” per scopi scientifici o artistici? Parliamo della plastinazione, la fantastica invenzione dell’anatomopatologo (studioso di anatomia) Gunther von Hagens. Il procedimento permette di conservare i corpi attraverso la sostituzione dei liquidi con polimeri di silicone. Risultato? Corpo perfettamente intatto e inodore. La cosa può sembrare un po’ macabra e profana ma è di fatto geniale. Von Hagens ha fondato a Dalian (Cina) la Von Hagens Plastination Ltd, un’azienda con 170 operai che si occupano di scuoiare e sezionare i cadaveri, per poi vendere le salme alle Università per 75mila euro per ricerche e studi. Questo, è lo scopo scientifico, ora passiamo a quello artistico. Questa invenzione permette anche di poter far assumere diverse posizioni al corpo plastinato. Ad esempio, volete essere esposti mentre leggete il vostro libro preferito? O mentre andate a cavallo? Si può fare! Gunther von Hagens oltre ad essere un brillante scienziato è anche un interessante artista. Con le sue mostre “Korperwelten” (Body World), espone i cadaveri in posizioni realistiche, mentre giocano a scacchi o a basket, raccogliendo più di 13 milioni di visitatori. La vera chicca, però, è che all’uscita si può firmare un foglio per donargli il vostro futuro cadavere.

Chiamateci matti, ma noi speriamo faccia una mostra qui in Italia per firmare quel foglio.
Potremmo farci ricordare in posa Elvis o Michael Jackson anziché nella solita bara a mani giunte.
 
Writer /// Marica Giustini
Graphic Designer /// Federica Russo
 
 
 
 
Il tuo voto: Nessuno Media: 5 (3 voti)

test

nopouhos nopouhosnopouhosnopouhosnopouhosnopouhosnopouhos nopouhosnopouhos nopouhosnopouhosnopouhos