Irina Werning | Back to the Future

on
0

Irina Werning | Back to the Future

Avete presente il gioco “trova le differenze”? Due immagini a confronto, apparentemente identiche, che presentano però delle piccole diversità. Sì, perché sono le piccole differenze a fare “la differenza". Immagine a sinistra: scarponi marroni troppo grandi per i suoi piedi. Destra: piedi troppo grandi per le sue scarpe. Ma questo non è un gioco ma un esperimento artistico ben riuscito;  Sto parlando della fotografa argentina Irina Werning con il suo "Back to the Future".  La maggior parte di noi è nostalgicamente attratta dal look retrò che emana una fotografia, dal “come eravamo prima”, ma c’è chi preferisce immaginare “come eravamo dopo”. La fotografa chiede ai suoi soggetti di rivivere un particolare istante della loro vita, di riassumere, a distanza d’anni, la stessa posa ed espressione per la nuova istantanea. Gli scatti di Irina mostrano che il presente va collocato in un riquadro a destra perché, dopo tutto, non è altro che “un dopo”; ci ricordano poi che il passato è “prima” e lo puoi trovare nel riquadro a sinistra. E tra i due riquadri? Nessuna vera divisione, solo differenze temporali; nessun vero cambiamento perché tra “prima” e “dopo” ci sei sempre tu.
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Writer /// Nicodemo Callà
Graphic Designer /// Cristina Labib
 
Il tuo voto: Nessuno Media: 5 (3 voti)