Kittiwat Unarrom | I cannibali del pane

on
0

Kittiwat Unarrom | I cannibali del pane

Il cannibalismo è l’usanza di cibarsi di carne umana. Questa è la definizione che potete trovare sul vostro vocabolario, ma se trovate “l’usanza di cibarsi di pezzi di corpo umano fatti di mollica” il soggetto sarà sicuramente Kittiwat Unarrom
Stiamo parlando di un panettiere thailandese molto particolare: invece di sfornare ciabatte, rosette e filoni, fa uscire dal suo forno teste, braccia, gambe e qualsiasi altra parte del corpo. Siamo nei pressi di Bankok, a Ratchaburi, dove l’attrazione principale del luogo è proprio la Body Bakery di Kittiwat, che ha trasformato il suo panificio in un vero e proprio obitorio commestibile. Naturalmente si tratta di un negozio fortemente sconsigliato ai deboli di stomaco, in quanto, sangue e arti mozzati sono all’ordine del giorno. Se avete mai pensato a come sarebbe mangiare una parte del corpo umano, adesso potete scoprirlo. Il sapore è certamente quello del pane, ma è molto difficile riuscire a portare alla bocca quello che sembra un vero e proprio braccio sanguinante, amputato e putrefatto. Grazie al lavoro di Kittiwat tutti hanno l’opportunità di sentirsi come Hannibal Lecter almeno per una volta. 
 
 
 
 
 
 
Writer /// Marica Giustini
Il tuo voto: Nessuno Media: 5 (7 voti)