Roberta Solitari | Polaroid

on
0

Roberta Solitari | Polaroid

Caricatura di @Gianfranco Cioffi
 
  • Nome, ruolo in Creazina e cosa rispondevi quando ti chiedevano cosa avresti fatto da grande?
    Mi chiamo Roberta Solitari, e sono in Creazina.it dal 2011, mi sento una vecchietta!!. Attualmente in creazina sono scrittrice e fotografa oltre a far parte dello staff editoriale. Da quando ho memoria, o comunque da quando ho iniziato a parlare ho sempre sostenuto una sola cosa "Da grande farò la stilista!!" E questa convinzione nel tempo non è mai cambiata, anzi si è rafforzata. Ho sempre voluto occuparmi di moda pur non ritenendomi una fashion victim o cose simili, ho sempre voluto 'creare'. Posso dire di essere una di quelle 'fortunate' che hanno sempre saputo cosa voler fare; col tempo è ovviamente cambiato il mio concetto di 'stilista' ed il mio sguardo al futuro, ma resto sempre ancorata a quello che dicevo a tre anni "farò la stilista", o quasi.
  • Se dovessi raccontarti in tre oggetti che possiedi, quali sceglieresti?
    Questa è difficile, soprattutto perchè non so scegliere!. Così di pancia mi viene da dire: un plettro per la chitarra, un ditale da sarta ed una penna. Il plettro perchè suono la chitarra da circa sette anni ormai ed è una cosa importantissima per me, la musica da suonare e da ascoltare è il fulcro di qualsiasi cosa io faccia, scandisce la mia vita. Il ditale da sarta lo scelgo perchè è molto simbolico della mia passione per la moda, per il costume e per l'artigianalità, il fatto a mano, credo molto nel valore dell'handmade e delle cose uniche, la serialità mi spaventa! Infine scelgo una semplice penna nera perchè con la penna posso scrivere e posso disegnare, posso sporcare una superfice liscia con quello che ho in testa, azioni fondamentali per me, necessarie ma allo stesso tempo molto intime.
 
 
  • Di cosa ti occupi attualmente e come sei finito in Creazina.
    Mi sono da poco laureata allo IED di Roma ed ora sto vagliando varie opzioni, il fashion design è stato un bel punto di partenza, ma ora sono più consapevole e so che il mio mondo è quello del costume e dello styling per lo spettacolo, il cinema ed il teatro. E' un mondo che mi affascina moltissimo ed è la strada che voglio percorrere ora. In Creazina ci sono finita circa due anni fa, avevo letto qualcosa, mi piaceva lo stile della webzine e mi piace scrivere e raccontare, così ho deciso di propormi come scrittrice, e sono stata presa! In seguito ho ricoperto anche i ruoli di editrice e fotografa.
  • Se Roberta fosse un dolce... un pantone... un disco?
    Non ho mai pensato a che dolce potrei essere! Dovendo scegliere credo una praline, è piccola e ricoperta di cioccolato, un pò morbida ed un pò croccante e senza dubbio molto dolce. Invece di un pantone posso essere un promarker?. Sceglierei il Peony, che è molto simile al pantone red plum, ma con una punta di rosso in più; mi piacciono le tonalità calde del rosso e la profondità dei toni borgogna, bourdex, prugna. Scegliere un solo disco per me è una tortura,me ne servono almeno 4/5, sono vitali! Dovendo scegliere dico banalmente 'Nevermind' dei Nirvana, il disco che ha segnato la mia adolescenza, ha influenzato il mio senso del gusto e grazie al quale ho iniziato a suonare, un disco dal quale torno spesso ancora oggi.
 
  • Le cose che ti piace fare di più e che “riempiono” il tuo tempo “libero”.
    Ho diverse passioni, che non definirei 'hobby'. In primis la chitarra, comporre, suonare con gli altri, sto cercando di rimettere su una mia band. Mi piace fare foto, vedere mostre, andare ai concerti, scrivere,disegnare ed anche guardare un bel film sul divano. Non è molto rock'n'roll dirlo ma me la cavo nelle cose domestiche,e mi piace cucinare per gli altri.
  • Questa mini rubrica si chiama polaroid, immagina che stessi per scattartene una, dove vorresti essere e con chi.
    Vorrei essere in una bella città da qualche parte per il mondo, non una zona troppo turistica ma sicuramente lontano da dove sono ora, o magari in un bosco sperduto. Quanto a chi vorrei avere vicino, non so, non voglio scegliere, di sicuro vorrei essere con qualcuno che mi abbia scelto, con qualcuno che non vorrebbe essere in nessun'altro posto al mondo se non lì, con me, in quel preciso momento.
     


 

 
 
Writer /// Cristina Pasquale
Illustrator / cover /// Gerardo Lisanti
Illustrator / caricatura /// Gianfranco Cioffi

 
Nessun voto finora