Un caffè con... | Mole

on
0

Un caffè con... | Mole

Il soffio di una macchinetta, un dolce aroma riempie la stanza, due tazze fumanti al centro del tavolo, è questo il luogo in cui i creativi si incontrano e raccontano. Benvenuti a "Un caffè con…", piccola e curiosa rubrica di Cristina Rawcedine Pasquale, e oggi parliamo di Mole.
 
Mole è un concentrato, ma non lo troverete nei supermercati perché la sua ricetta è unica. Stile, passione, illustrazione e creatività sotto un bel paio di baffi. Un unico caffè non sarebbe bastato, nemmeno uno lungo, di quelli americani, perché Mole è una vera e propria “mole” di umorismo e bravura. Welcome to Moleland.

Stefanjlinov, Stefrinklinivitz ed infine Mole, questi nomi 
coincidono con la tua crescita artistica? A quale sei più affezionato?
Mole è indubbiamente quello a cui sono più legato, gli altri due sono rispettivamente il mio secondo e terzo nome.
 Più che crescita Mole rappresenta un fondamentale punto di partenza e una filosofia di vita.

I tuoi disegni sono il frutto di una grande immaginazione e di
 un’intensa attività degli esserini della tua mente, puoi presentarceli
 e raccontarci qualcosa di loro?
Sono davvero troppi e non smettono mai di lavorare. Da quelli che mandano mail alla scrivania a quelli che corrono sul tapis roulant. 
A volte mollano tutto e si fermano d'improvviso, cominciano a dormire e mi sembrano attimi interminabili.  
Da li in poi la mia testa è completamente vuota. Faccio di tutto per svegliarli ma ad un tratto si riprendono da soli e ripartono alla grande. 
E' ok, ma non riesco a stargli dietro.
 

Quali sono i soggetti che preferisci rappresentare e su quali
 particolari ti piace soffermarti?
Mi piace soffermarmi sulle persone e ascoltarne i discorsi. 
Traggo ispirazione dalle scene che vedo in giro, dai discorsi e modi di dire della gente oltre che dai comportamenti di quella che vivo.
 Sono il punto di partenza di tutto.

Nelle tue illustrazioni spesso c’è una piccola prefazione testuale, in
 futuro, oltre che disegnare, ti piacerebbe raccontare storie?
Alcune cose possono sembrare poco chiare, scrivendo mi levo il pensiero. Sogno Il Tatuatore di Banane animato.
 
Se dovessi scrivere la ricetta dei disegni di Mole, quali sarebbero 
gli ingredienti essenziali?
In un pentolino a fuoco basso, fai andare molto lentamente una buona dose di cose che non ti piace fare.
 Dopo circa una settimana, aggiungi una discreta quantità di concentrato di birra e un po' di buona musica. Lascia andare, più va meglio è.

Come si diventa illustratori? Nel tuo caso, lo sei diventato per
scelta o per caso?
Disegno da quando lo ricordo.  
Per ora, dico più che altro che mi piace farlo e basta. Mi fa sentire vivo, sono attivo e creativo mentalmente.  
Amo giocare, provare a lavorare con materiali diversi, scoprirne di nuovi.  
E' una scelta che sto coltivando e oltre che una passione è l'unica cosa che sono realmente in grado di fare.

Se Mole fosse un dolce...un pantone...un disco?
Sarei un panettone, mentre mi vedo più come uno di quei pantoni sbiaditi. Suonerei a palla 'Vai a lavorare' di Danti e Roofio, con Emi.

Quando è il momento giusto per disegnare?
Di notte, a casa dei miei nonni in montagna. Ciao nonna, ti voglio bene mi manchi.
 

Se Moleland esistesse realmente, come sarebbe?
Sarebbe pazzesco, ma non lo immagino come un posto a sé. Lo vedo più come proiezione di quello che è la mia vita ma abitata dai personaggi che disegno.
 Magari sta già accadendo da qualche parte. Pensa se un giorno dovessi incontrare l'omino del cerume.
 

Questa rubrica si chiama "Un caffè con..." e noi abbiamo deciso di
prenderlo con te, se invece fossi tu a poter scegliere, chi
inviteresti?
Ne approfitterei per intervistarne un ragazzo con cui ho collaborato recentemente. Robi è un illustratore di Torino e il suo stile è piacevole e interessante.
 Non so se beve caffè, penso di si. Proviamo a chiederglielo.
 
 
 
 
Abbiamo inoltre chiesto a Mole di inviarci una foto o un disegno legato o al rituale del caffè o al suo lavoro, ecco cosa abbiamo ricevuto:
 
 
Illustrator /// Flavio Ceriello
Il tuo voto: Nessuno Media: 5 (2 voti)