Color-Id | L'occhiale del futuro

on
0

Color-Id | L'occhiale del futuro

Essere unici è la cosa che desideriamo di più ed è stato il punto di partenza per la ricerca di un occhiale che ci identifichi.
Da qui è nato Color-Id, un occhiale che permette l’acquisizione e l’applicazione di infinite textures e colori sull’occhiale stesso, grazie alla tecnologia del color e-ink, una superficie digitale presente per esempio nell’attuale i-book le cui caratteristiche sono la lucentezza dei colori, la visualizzazione da ogni angolazione, la leggibilità alla luce diretta del sole, la leggerezza, la flessibilità, lo spessore ridotto al minimo, la durezza e soprattutto la bassissima quantità di energia che produce. Grazie a questa tecnologia inserita all’interno dell’occhiale assieme ad altre tecnologie come il bluetooth,un gel conduttivo,un processore, una batteria thin Energy per una durevolezza maggiore nel tempo e a delle piastrine conduttrici, è possibile fotografare anche con un semplice cellulare ciò che si vuole riprodurre sulla superficie e poterla cambiare ogni qual volta lo si voglia, ed ottenere quindi una infinita gestione di identità.
Oltre all’acquisizione per via fotografica amatoriale c’è anche la possibilità di scaricare tutte le textures e colori da una piattaforma internet per ottenere cosi delle immagini più nitide in formati appositamente pensati e progettati per la superficie. Inoltre l’occhiale grazie alla sua trasparenza data dal policarbonato ( materiale ipotizzato per la realizzazione del prodotto) può acquisire forme diverse avendo cosi l’impressione di indossare vari modelli ogni volta lo si desideri. Si è pensato inoltre ad una versione più futuristica dello stesso occhiale nel quale la superficie è estesa anche alla parte visiva formando cosi una sorta di mascherina. Si ipotizza infatti che in un futuro si riesca a trovare il modo di riprodurre textures e immagini che dall’esterno coprano la vista degli occhi ma che indossati e con una visuale dall’interno non impediscano la normale funzione di visualizzazione del mondo.
La batteria dell’occhiale Color-Id è ricaricabile grazie ad una base di ricarica ad induzione, nel quale viene poggiato l’occhiale senza bisogno di contatto diretto delle piastrine, come ad esempio succede nel caricare i comuni spazzolini elettrici. Color-Id ci permette di riprodurre i colori e le textures dell’ambiente esterno ottenendo cosi un effetto camaleontico in continua evoluzione.
Il progetto di ricerca si basa sulla velocità dello sviluppo attuale di soft e hardware, pertanto la tecnologia avrà ottenuto costi e dimensioni tali da poter permettere la commercializzazione degli occhiali entro i prossimi 10 anni.
Sviluppato come tesi di laurea da Emily Catena, COLOR ID  è legato al progetto  “L’occhiale del futuro” , inoltre è stato sponsorizzato dall’azienda LUXOTTICA sita in via C.Cantù, 20123 Milano.
 
 
 
Il tuo voto: Nessuno Media: 3 (2 voti)