Intervista all'autore de There is only one Kate in London

on
0

Intervista all'autore de There is only one Kate in London

Kate Moss sarà forse una supereroina? Le nozze dell’anno che ha mandato  in subbuglio un mondo intero sono  quelle tra William e Kate, che divengono subito  spunto per geniali provocazioni. “There is only one Kate in London”. C’è solo un’icona a londra e tale rimarrà. Kate Moss.  Questa frase nasce dal cliccatissimo blog Pozzanghere, ideato per caso dal giovane Mauro Rubiu. Il Copywriter ventisettenne si racconta alla redazione di Creazina confidandoci come il caso e il destino abbiano avuto un ruolo centrale nella sua vita.
 
Sul web, tra i maggiori social Network non si parla d’altro. Ma cosa è pozzanghere oltre ad un blog?
Sinceramente Pozzanghere è nato come anti stress, senza obiettivi prefissati, ma con la consapevolezza di fare notizia. Perché consapevolezza? Perché quando una cosa è tua, riesci ad esprimere te stesso in tutto e per tutto. Secondo me la chiave della creatività è proprio questa: non avere limiti. Poter osare tranquillamente senza dover rendere conto a nessuno.  Lavorando in una multinazionale di pubblicità ti accorgi che le idee vengono apprezzate, ma è raro che passino così come nascono. C’è sempre quella piccola modifica da fare, talmente piccola da rovinare tutto. 
Affermava Andy Warhol, padre della popArt, «L'industria dello spettacolo serve proprio a provare che quel che conta non è ciò che sei ma ciò che credono tu sia». In una galleria di personaggi, idee e stereotipi, si muove pozzanghere che ha saputo intuire prima degli altri il boom mediatico senza precedenti.
 
Reduce da una vita instabile e burrascosa tra successi e polemiche, Kate Moss sembra essere diventata negli ultimi anni una vera icona di stile . Come spieghi tutto questo? 
Durante i miei studi, ricordo che un professore ci fece vedere un annuncio stampa Harley Davidson con un headline che diceva: guida harley perché i bambini hanno bisogno di eroi.
Il problema dei giorni nostri è proprio questo: non ci sono miti, non ci sono esempi da seguire.
Non sto dicendo che Kate moss sia un'eroina, ma ha un tale potere mediatico capace di mandare in tilt il web. Sarà un super eroe? Bha….chi lo sa. Sicuramente è un’icona di tutto. 
Penso che se andasse in giro nuda, le persone, per imitarla, si farebbero fare un vestito color carne su misura con un’ancoretta sull’avambraccio destro e due ali dietro il sedere.” 
 
Interview /// Eleonora Gaspari
Graphic Design /// Federica Russo
 
Il tuo voto: Nessuno Media: 4.4 (10 voti)